Notice: Undefined index: Operating System in /home/mcirgplg/public_html/wp-content/plugins/dba/includes/class/plugin_class.php on line 3595
Singolo ente – Antifascisti combattenti e volontari della Guerra di Spagna
Warning: A non-numeric value encountered in /home/mcirgplg/public_html/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5480

Tribunale marittimo di Pola

Descrizione: Il Tribunale militare marittimo di Pola (data di fondazione 1874) svolse la sua attività  dal 1918 al 1923 anno in cui fu soppresso e tutte le competenze e la relativa documentazione furono trasferite al Tribunale militare marittimo di Venezia. Nel corso della sua esistenza il tribunale assunse denominazioni diverse. Istituito come “Tribunale militare marittimo di guerra” ordinario e speciale in base al bando del Comando in capo della piazza marittima di Pola il 16 novembre del 1918, assunse nel 1921 quella di “Tribunale militare marittimo del dipartimento di Pola” e infine quella di “Tribunale militare marittimo dell’Alto Adriatico - sez. distaccata di Pola” facente capo a Venezia, sede di dipartimento. L’istituzione di tale tribunale come “Tribunale di guerra” fu dettata dalle necessità  politiche e militari verificatesi in quel momento a Pola che, come è noto, era stata occupata nel novembre 1918 dalle forze italiane dopo la dissoluzione dell’impero austro - ungarico, ma che faceva parte di quelle zone della Venezia Giulia, al confine nord - orientale, non ancora annesse al Regno d’Italia e contese dalla vicina Jugoslavia. La zona di Pola veniva quindi considerata zona occupata e zona di guerra anche dopo l’armistizio del 4 novembre 1918 che aveva posto fine alla Prima guerra mondiale e Pola fu trasformata in piazza forte marittima con istituzione di un comando di difesa marittima. Con la trasformazione della piazza forte marittima di Pola in sede di dipartimento, l’istituzione del tribunale militare marittimo rientrava nella normale procedura dettata dalle norme del codice di procedura penale militare marittimo dell’epoca che all’art. 319 stabiliva che: “In ogni capoluogo di dipartimento marittimo vi sarà  un tribunale militare marittimo permanente”. Al Tribunale militare marittimo di Pola fu quindi riconosciuta, nella prima fase della sua esistenza, la competenza a giudicare dei reati commessi da individui soggetti alla giurisdizione militare marittima e non in zona e in tempo di guerra, mentre nelle altre fasi della sua esistenza fu competente a giudicare i reati “...commessi da individui soggetti alla giurisdizione militare marittima11 che non sono deferiti alla cognizione dei consigli di guerra o sommari di bordo”. Al Tribunale militare marittimo di Pola fu attribuita la competenza territoriale di giudicare dei reati commessi dai legionari fiumani appartenenti alla Regia Marina. In seguito alla soppressione anche del tribunale militare marittimo di Venezia, nel 1931 tutta la documentazione fu versata al tribunale marittimo di La Spezia Si vedano i riferimenti sitografici: http://www.archivi-sias.it/Risorse/ASSP_Tribunale_Militare_Marittimo_Pola.pdf; http://san.beniculturali.it/web/san/sogc-scheda-complesso?codiSanCompl=san.cat.complArch.42035&step=dettaglio&id=42035

Luogo: Pola
Tipologia: Tribunale militare
PERSONE LEGATE ALL’ENTE

PROCESSI
FOTO, EVENTI, LUOGHI LEGATI ALL’ENTE

Fotografie
Eventi
    Luoghi
    AVVERTENZA: I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati in ottemperanza alla nuova GDPR (General Data Protection Regulation, che dal 25 maggio 2018 sostituisce il d. lgs. 196/03).
    Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell’esistenza, la modifica o la cancellazione, scrivendo all’indirizzo redazione_insmli@insmli.it.
    La compilazione e l'invio del modulo (form) soprastante presuppone da parte vostra un consenso al trattamento dei dati nel modo appena espresso e in conformità con la nostra privacy policy