Notice: Undefined index: Operating System in /home/mcirgplg/public_html/wp-content/plugins/dba/includes/class/plugin_class.php on line 3595
Singolo evento | Antifascisti combattenti e volontari della Guerra di Spagna

Firma ed emanazione ordini di insurrezione nazionale (Milano)

Data di inizio: 24 Apr 1945
Data di fine: 25 Apr 1945
Periodo storico: 2a guerra mondiale

L’avanzata delle truppe alleate oltre Bologna, liberata dai partigiani e dai cittadini il 19 aprile 1945, determina il collasso dell’armata tedesca in Italia e del fascismo repubblicano. La mattina del 24 aprile anche Genova insorge. Leo Valiani, membro del Partito d’Azione, Sandro Pertini, socialista, Emilio Sereni e Luigi Longo, entrambi comunisti, i vertici del Cln Alta Italia sottoscrivono gli ordini di insurrezione nazionale da emanare alle formazioni partigiane e ai gruppi della resistenza urbana di passare decisamente all’attacco. Alle sei del mattino del 25 aprile, in via Pergolesi a Milano, Leo Valiani ha un appuntamento con Mario Rollier. Deve consegnargli gli ordini di insurrezione, in modo che le faccia avere al più presto a Egidio Liberti, comandante delle brigate di Giustizia e libertà . Poco dopo, al numero 82 di viale Monte Nero, anche Lelio Basso e Corrado Bonfantini, del comando generale delle brigate Matteotti, fanno partire l’ordine di insurrezione alle formazioni cittadine.


LEGATE A QUESTO EVENTO

Persone
  • Valiani Leo (9 febbraio 1909 - 17 settembre 1999) , dal 24 aprile 1945 fino al 25 aprile 1945
  • Longo Luigi (15 marzo 1900 - 16 ottobre 1980) , dal 24 aprile 1945 fino al 25 aprile 1945
Fotografie
Luoghi
Enti
    AVVERTENZA: I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati in ottemperanza alla nuova GDPR (General Data Protection Regulation, che dal 25 maggio 2018 sostituisce il d. lgs. 196/03).
    Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell’esistenza, la modifica o la cancellazione, scrivendo all’indirizzo redazione_insmli@insmli.it.
    La compilazione e l'invio del modulo (form) soprastante presuppone da parte vostra un consenso al trattamento dei dati nel modo appena espresso e in conformità con la nostra privacy policy