Notice: Undefined index: Operating System in /home/mcirgplg/public_html/wp-content/plugins/dba/includes/class/plugin_class.php on line 3595
Singolo evento – Antifascisti combattenti e volontari della Guerra di Spagna
Warning: A non-numeric value encountered in /home/mcirgplg/public_html/wp-content/themes/Divi/functions.php on line 5480

Poligono di tiro Reggio Emilia

Data di inizio: 30 Jan 1944
Data di fine: 30 Jan 1944
Periodo storico: 2a guerra mondiale

Come rappresaglia per l’uccisione del Csq. Angelo Ferretti (Guardia Nazionale Repubblicana), avvenuta il 28 gennaio 1944 nei pressi di Correggio, vengono fucilati nove antifascisti, sette di Correggio e Rio Saliceto (arrestati il 28), don Pasquino Borghi (parroco di Tapignola-Coriano di Villa Minozzo, (arrestato il 21 gennaio) e l’anarchico Enrico Zambonini (di Secchio di Villa Minozzo). La fucilazione avviene senza nessun processo. La decisione della fucilazione viene presa il 29 gennaio da un Tribunale Straordinario della RSI composto da: Enzo Savorgnan (capo della provincia), Francesco Panitteri (segretario), Armando Dottone, Armando Wender (segretario PFR), Tommaso Beggi e Armando Storchi. Savorgnan e Wender vengono poi uccisi nel corso della lotta di Liberazione. La CAS (Corte di Assise Straordinaria) di Reggio Emilia nel 1945 processa i sopravvissuti: Tommaso Beggi (condanna a morte per sua partecipazione alla “Banda Ferri”), Armando Storchi (condanna a morte), Panitteri e Dottone (contumaci condannati a 24 anni). Tutte le condanne vengono ridotte nei successivi gradi di giudizio o cancellate dall’amnistia del 1946. Fonte: http://www.straginazifasciste.it/?page_id=38&id_strage=36


LEGATE A QUESTO EVENTO

Persone
  • Zambonini Enrico (28 aprile 1893 - 30 gennaio 1944) , dal 30 gennaio 1944 fino al 30 gennaio 1944
Fotografie
Luoghi
Enti
    AVVERTENZA: I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati in ottemperanza alla nuova GDPR (General Data Protection Regulation, che dal 25 maggio 2018 sostituisce il d. lgs. 196/03).
    Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell’esistenza, la modifica o la cancellazione, scrivendo all’indirizzo redazione_insmli@insmli.it.
    La compilazione e l'invio del modulo (form) soprastante presuppone da parte vostra un consenso al trattamento dei dati nel modo appena espresso e in conformità con la nostra privacy policy