Notice: Undefined index: Operating System in /home/mcirgplg/public_html/wp-content/plugins/dba/includes/class/plugin_class.php on line 3595
persona singola | Antifascisti combattenti e volontari della Guerra di Spagna

Giovanni Calderara

Cognome: Calderara
Nome: Giovanni
Data di nascita: 15 settembre 1897
Luogo di nascita: Cossogno (Cossogno)
Luogo di morte: Parigi (Parigi)
Professione: Muratore

Alias: Frisè ,
Altra denominazione: Giovanni Caldera Presente in Quaderno AICVAS 3 (si vedano fonti bibliografiche). ,

PROFILO BIOGRAFICO
LEGATE A QUESTA BIOGRAFIA

Bibliografia
  • La Spagna nel nostro cuore : 1936-1939: tre anni di storia da non dimenticare / edito a cura dell'AICVAS, Associazione italiana combattenti volontari antifascisti di Spagna. - Roma : AICVAS, 1996. - 607 p. : ill. ; 24 cm., p. 112.
  • Antifascisti nel casellario politico centrale / [a cura di] Associazione nazionale perseguitati politici italiani antifascisti. V. 5: Cabascia-Cernetich / a cura di Simonetta Carolini ... [et al.] ; coordinatore Adriano Del Pont. - Roma : ANPPIA, stampa 1990. - 457 p. ; 24 cm.. - (Quaderni dell'ANPPIA ; 5), p. 40.
  • Dalla Spagna alla Resistenza in Europa in Italia ai campi di sterminio / a cura di Alvaro López. - Roma : [s.n.], 1983. - 43 p. ; 32 cm. - (AICVAS / Associazione italiana combattenti volontari antifascisti di Spagna ; 3). - In testa al front.: AICVAS, Associazione italiana combattenti volontari antifascisti di Spagna, p. 31. Presente come Caldera Giovanni.
  • La colonna italiana / a cura di Alvaro Lopez. - Roma : [s.n.], 1985. - 51 p. : ill. ; 30 cm. - (AICVAS / Associazione italiana combattenti volontari antifascisti di Spagna ; 5), p. 14.
  • Poma Anello, (A cura di), Antifascisti piemontesi e valdostani nella guerra di Spagna / Centro studi Piero Gobetti, Associazione italiana combattenti volontari antifascisti in Spagna, Sezione piemontese. - Torino : Centro studi Piero Gobetti, stampa 1975. - 38 p. ; 30 cm. - Tit. della cop. - Numero speciale. - Suppl. a: Quaderno, n. 12 (mar. 1975), p. 8.
  • Brigadas Internacionales. Relación alfabética, adicional, de extranjeros enrolados en las Brigadas Internacionales. Tomo I (A-L) [s.l.], [s.a.]. Ejemplar microfilmado. Original mecanografiado en el Centro Documental de la Memoria Histórica, Salamanca, [1938], 234 p., p. 45. http://www.brigadasinternacionales.uclm.es/listado-alfabetico-brigadistas/extranjeros/
Fonti archivistiche
  • ACS - Archivio Centrale dello Stato, fondo CPC - Casellario Politico Centrale, b. 945. Numero ordine II volume ACS: A26626. Estremi cronologici: 1932-1942. Riferimenti: Link1.
  • INSMLI - Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia, fondo Archivio dell'Associazione italiana combattenti volontari antifascisti di Spagna (AICVAS), b. 3, fasc. 16. Estremi cronologici: cc. 123 carte sd [1970 - 1985]. Riferimenti: Link1.
  • INSMLI - Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia, fondo Cantaluppi Augusto, fasc. 6.
  • Российский Государственный Архив Социально-Политической Историй - Archivio di stato russo di storia sociale e politica (RGASPI), fondo Интербригады Республиканской Армий Испании¸ (Brigate internazionali dell'Esercito repubblicano spagnolo) - fondo 545, fasc. Op. 6. D. 491. Estremi cronologici: 01.02.1940 - 30.09.1940. Riferimenti: Link1.
Bibliografia nascosto
Altri riferimenti
Documenti
Fotografie

    Giovanni Calderara

    Cognome: Calderara
    Nome: Giovanni
    Data di nascita: 15 settembre 1897
    Luogo di nascita: Cossogno (Cossogno)
    Luogo di morte: Parigi (Parigi)
    Professione: Muratore

    Alias: Frisè ,
    Altra denominazione: Giovanni Caldera Presente in Quaderno AICVAS 3 (si vedano fonti bibliografiche). ,

    PROFILO BIOGRAFICO


    Materiali e documenti


    Documenti
    Fotografie
      Prima della guerra di Spagna

      Commenti

      1. 10. CALDERARA Giovanni
        Cossogno (Novara) 15.9.1897
        Nato da Antonio e Zeffirina Massara. Muratore. Nel 1920 emigra in Francia per lavoro, nel 1925 si trasferisce in Belgio lavorando per le centrali elettriche di Quaregnon; entra in relazione con comunisti belgi ed italiani ed è diffusore dell’organo bordighista “Prometeo”. Nel novembre 1936 si reca a combattere in Spagna e alla fine del conflitto è internato nei campi del sud della Francia da cui evade per tornare a Bruxelles. A inizio guerra rientra in Francia, si arruola nelle compagnie di lavoro e nel novembre 1941 chiede al Consolato di Amiens il rilascio del passaporto ma gli è negato. A fine guerra si stabilisce a Parigi
        FONTI: Archivio Centrale dello, Casellario Politico Centrale
        INSMLI, Fondo: Archivio AICVAS Busta 3, Fasc. 16
        Centro Gobetti Antifascisti piemontesi e valdostani in guerra di Spagna 1975

        Reply
      2. Arrestato dai tedeschi nel 1940, viene deportato in Germania e vi resta fino alla fine della guerra, poi si stabilisce a Parigi
        FONTI
        DdMA, Dictionnaire international des militants anarchistes,
        Gli anarchici italiani deportati in Germania durante il Secondo conflitto mondiale
        a cura di Franco Bertolucci A rivista anarchica n. 415 aprile 2017

        Reply

      Invia commento

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

      *

      Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

      AVVERTENZA: I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati in ottemperanza alla nuova GDPR (General Data Protection Regulation, che dal 25 maggio 2018 sostituisce il d. lgs. 196/03).
      Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell’esistenza, la modifica o la cancellazione, scrivendo all’indirizzo redazione_insmli@insmli.it.
      La compilazione e l'invio del modulo (form) soprastante presuppone da parte vostra un consenso al trattamento dei dati nel modo appena espresso e in conformità con la nostra privacy policy